Mobirise Web Creator

OUR COCKTAILS
THE CHOICE IS YOURS

GLI INDIMENTICABILI

Scarica il PDF completo con tutti gli ingredienti.

ANGEL FACE

La principale fonte di ispirazione per il nome dI questo famoso drink è il famoso gangster del proibizionismo americano "Faccia D'Angelo".

ALEXANDER

In realtà non si sa nulla di certo,ma molti ritengono che sia stato inventato da un fantomatico bartender di New York di nome Alexander.

AMERICANO

A dispetto del nome, gli ingredienti del  sono italiani. La sua nascita risale alla metà del 1800, nel bar di Gaspare Campari.

AVIATION

La ricetta originale risale al 1916, grazie al barman del Wallick Hotel di New York Hugo Ensslin, che donò al drink questo colore.

BACARDI

Il cocktail Bacardi è uno dei drink sour, , più conosciuti al mondo. La ricetta è lineare, classica, dotata di un tenore alcolico non indifferente.

BEETWEEN THE SHEETS

Un cocktail dagli oscuri natali. Si pensa sia un’invenzione di Harry MacElhone dell’Harry’s New York Bar di Parigi, nel 1930.

CASINO

Nato nel 1700, quando i distillatori di frodo londinesi tagliavano il gin con lo zucchero per sfuggire ai controlli delle autorità. 

CLOVER CLUB

Nasce nel 1900 e dopo un iniziale successo  è scivolato nell’oblio, fino al 2012 quando l’IBA non lo ha inserito nei cocktail classici.

DAIQUIRI

I marinai inglesi nel 1700 presero in prestito la ricetta del Daiquiri per combattere lo scorbuto e berlo, durante le lunghe traversate.

DERBY

Il Derby è un cocktail di cristallina bellezza, quasi commovente, dal tenore languido; perfetto come aperitivo o come dopo cena.

DRY MARTINI

Conosciuto anche come Cocktail Martini, è il Cocktail per eccellenza. Si usa dire che il Martini è il banco di prova di ogni barman. 

GIN FIZZ

E' uno dei cocktail più antichi della storia, il capostipite dei Fizz, lo troviamo già nel ricettario di Jerry Thomas, la bibbia dei cocktail.

JOHN COLLINS

Un cocktail che risale al 1800.La storia narra che sia stato inventato da un tal Tom Collins, cameriere del Limmer’s Old House di Londra.

MANHATTAN

La leggenda vuole sia nato al Manhattan Club di New York, nel 1874, dalla fantasia della madre dello statista Winston Churchill, Jennie Jerome.

MARY PICKFORD

Il cocktail Mary Pickford fu dedicato ad un’icona del cinema americano muto: Gladys Smith nome d’arte “Mary Pickford“.

MONKEY GLAND

 Dedicato dal mitico Harry MacElhone al Dott. Abrahamovitch che sperimentò il primo trapianto di tessuto  di scimmia nell’uomo .

NEGRONI

Prende il nome dal conte C.Negroni, a cui durante un aperitivo con un Americano, il barman, sostituì la buccia di limone con una di arancia.

OLD FASHIONED

Il suo nome intero è Old-Fashioned Whiskey Cocktail e si pensa che venga dal fatto che chi lo ordinava chiedeva un whisky alla vecchia maniera.

PARADISE

Il Paradise è il cocktail adatto ad ogni occasione, da proporre assolutamente come after dinner.
Difficilmente non troverà estimatori.

PLANTER'S PUNCH

Nasce come drink da piantagione. Un modo per addolcire i rum anche meno pregiati e rendere la bibita più fresca e adatta ad un clima equatoriale.

PORTO FLIP

Nasce dopo la metà del 1800.
Un cocktail che seguiva la tradizione antica,  diventando poi un cocktail più raffinato.

RAMOS FIZZ

Henry C. Ramos, barman del ristorante Meyer di New Orleans,  è l’inventore di questo sontuoso cocktail , dal gusto seducente.

RUSTY NAIL

Un liquore a base di whiskey. Gusto che ricorda le colline scozzesi battute dal vento, dove il sapore del mare si fonde con quello della torba.

SAZERAC

Il Sazerac nasce a metà del 1800, nella ridente New Orleans, ai tempi considerata vera e propria Mecca per cocktail e piaceri alcolici.

SCREWDRIVER

Una leggenda vuole che un operaio americano abbia dato il nome al cocktail perché per rimescolarlo, non trovò altro che cacciavite.

SIDECAR

Il Sidecar è un cocktail molto easy. Era uno dei più in voga nel periodo del proibizionismo americano, Oggi lo si trova in ogni angolo del mondo.

STINGER

Nato nei primi anni del 1900 e giunto al successo durante il proibizionismo, perché il sapore  copriva il gusto scadente degli alcolici del tempo.

TUXEDO

L’unica certezza è che nel 1886 il Tuxedo Club, un club per facoltosi gentleman, aprì i battenti e al suo interno nacque il cocktail.

WHISKEY SOUR

La storia del Whiskey Sour è vecchia come il bourbon whiskey. La prima ricetta è stata scritta dell’immarcescibile Jerry Thomas.

WHITE LADY

La ricetta scritta compare nel Savoy Cocktail Book di H.Craddock, ma si pensa che l’ideatore sia Harry MacElhone nel 1919. 

Scarica il PDF completo con tutti gli ingredienti.